SPLIT PAYMENT: IL DECRETO DI ATTUAZIONE DEL MEF


Il 30 gennaio 2015 il MEF ha firmato il decreto di attuazione delle disposizioni relative al meccanismo dello SPLIT PAYMENT introdotto con la Legge di Stabilità 2015.

Tra le principali indicazioni il MEF all'art. 3 sottolinea come "in considerazione dell’alternatività delle disposizioni in attuazione con quella contenuta nell’articolo 6, quinto comma, secondo periodo, del d.P.R. n. 633/1972, al comma 3 dell’articolo 3 si chiarisce che, nella vigenza del meccanismo della scissione dei pagamenti, il regime dell’IVA a esigibilità differita non torna più applicabile".

Vengono inoltre stabilite le modalità di versamento dell'imposta, onere che spetta alle pubbliche amministrazioni, a scelta:

  • con un distinto versamento dell’IVA dovuta per ciascuna fattura la cui imposta è divenuta esigibile;
  • in ciascun giorno del mese, con un distinto versamento dell’IVA dovuta considerando tutte le fatture per le quali l’imposta è divenuta esigibile in tale giorno;
  • entro il giorno 16 di ciascun mese, con un versamento cumulativo dell’IVA dovuta considerando tutte le fatture per le quali l’imposta è divenuta esigibile nel mese precedente.

Il versamento deve essere effettuato senza la possibilità di compensazione orizzontale.

linea

indietro