LETTERE D'INTENTO: LE DISPOSIZIONI TRANSITORIE


Con il Dlgs 175/2014 (c.d. DECRETO SEMPLIFICAZIONI) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 29 novembre, viene modificata la disciplina legata all'invio delle lettere d'intento.

Dal 1 gennaio 2015 infatti il fornitore che riceve la dichiarazione d'intento non sarà più obbligato a comunicarne i dati all'Agenzia delle Entrate, tale onere infatti sarà solo a carico dell'esportatore abituale.

Con la nuova disciplina quindi il fornitore dovrà verificare solo l'avvenuta presentazione telematica della dichiarazione d'intento inviata dall'esportatore e come specificato nel provvedimento prot.159674/2014 dell'Agenzia delle Entrate, il riscontro dell’avvenuta presentazione si eseguirà telematicamente direttamente sul sito dell'Agenzia.

Nel provvedimento inoltre vengono stabilite le disposizioni transitorie ovvero: "Fino all’11 febbraio 2015 gli operatori possono consegnare o inviare la dichiarazione d’intento al proprio cedente o prestatore secondo le modalità vigenti anteriormente alla emanazione del presente provvedimento. In tal caso il fornitore non dovrà verificare l’avvenuta presentazione della dichiarazione d’intento all’Agenzia delle Entrate".

linea

indietro