INCENTIVI ALL'INVESTIMENTO IN START-UP INNOVATIVE


Con l'art 29 del D.L. 179/2012 (modificato poi dal D.L. 76/2013) è stata concessa la possibilità a persone fisiche e  società di capitali, di investire nelle c.d. START UP INNOVATIVE usufruendo di  agevolazioni fiscali per gli anni 2013, 2014, 2015 e 2016.

Le START UP INNOVATIVE sono società necessariamente residenti in Italia che hanno per oggetto sociale esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Le innovazioni possono anche riguardare in via esclusiva settori di utilità sociali (c.d. START UP SOCIALI).

Le persone fisiche che investono in START UP INNOVATIVE sia direttamente sia tramite organismi di investimento collettivo del risparmio possono detrarre dalle proprie imposte il 19% della somma investita. L'investimento massimo  non può superare i 500.000 Euro e deve necessariamente essere mantenuto per due anni pena restituzione della detrazione.Se l'investimento viene effettuato in START UP SOCIALI la detrazione è del 25%.

Le società di capitali invece, possono portare in deduzione dal proprio reddito il 20% della somma investita in START UP INNOVATIVE ed il 27% delle somma investita in START UP SOCIALI. L'investimento massimo deducibile è di 1.800.000 Euro. Anche in questo caso, l'investimento va mantenuto per due anni e l'eventuale cessione, anche parziale, prima del decorso di questo termine, comporta la decadenza del beneficio e il recupero a tassazione dell'importo dedotto.

Per coloro che intendessero sviluppare questa tipologia di operazione lo Studio Mandolesi è a disposizione per ulteriori chiarimenti ed informazioni. 

linea

indietro