IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DOPO IL DDL STABILITA' 2015


Il Governo nel DDL STABITILTA' 2015 ristruttura il sistema del ravvedimento operoso introducendo nuove possibilità per i contribuenti che intendono regolarizzare spontaneamente insufficenti, omessi o ritardati versamenti.

Il nuovo sistema sanzionatorio sarà dunque così articolato:

  • ravvedimento sprint: sanzione 0,2% al giorno entro 14 giorni dalla scadenza del versamento
  • ravvedimento "breve": sanzione 3% dal 15esimo al 30esimo giorno dopo scadenza
  • ravvedimento 90gg: sanzione al 3,3% entro il 90esimo giorno dopo scadenza (in effetti dal 30esimo al 90esimo giorno)
  • ravvedimento "lungo": sanzione al 3,75% dopo i 30 giorni dalla scadenza valido fino al termini di presentazione della dichiarazione successiva all'anno in cui si verifica l'omesso/insufficente versamento (in effetti dal 90esimo giorno)
  • ravvedimento 2 anni: sanzione al 4,2% se si regolarizza entro 2 anni o entro la seconda dichiarazione successiva
  • ravvedimento dopo i 2 anni (lunghissimo): sanzione al 5% dopo i 2 anni senza scadenza

Viene inoltre concessa la possibilità di utilizzare il ravvedimento anche se è in corso un'attività ispettiva o un PVC.

linea

indietro